Clicca qui per Opzioni Avanzate


Homo Oeconomicus Sociopaticus

3 Votes | Average: 4.67 out of 53 Votes | Average: 4.67 out of 53 Votes | Average: 4.67 out of 53 Votes | Average: 4.67 out of 53 Votes | Average: 4.67 out of 5 (3 voti, media: 4.67 su 5)
Loading ... Loading ...

July 10th, 2014 by Leonardo

347 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Leonardo, IHC

 

Contro il liberalismo (o liberismo, come si dice in Italia) è spesso agitato lo spauracchio dell’homo oeconomicus, il soggetto principe della teoria economica classica volto ad una egoistica massimizzazione del proprio utile finanziario o della propria personale utilità. La lettura di V.L. Smith “la Razionalità nell’Economia” aiuta, tra le altre cose, a demolire questo mito o forse a contestualizzarlo in modo proprio.

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page

Una Moneta – Uno Stato… o Uno Stato – Una Moneta?

3 Votes | Average: 4.67 out of 53 Votes | Average: 4.67 out of 53 Votes | Average: 4.67 out of 53 Votes | Average: 4.67 out of 53 Votes | Average: 4.67 out of 5 (3 voti, media: 4.67 su 5)
Loading ... Loading ...

July 8th, 2014 by Leonardo

263 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Leonardo, IHC

 

Una delle frasi fatte che ricorrono quando si parla di euro, è che questo non può funzionare in quanto moneta unica di un insieme eterogeneo di Stati. Anzi il problema è il semplice esserci più Stati a far capo ad una unica moneta. In realtà euro, lira o Borghipound non fa molta differenza (tutte fiat money senza perno su alcuna commodity o k%-rule), perché il vero problema è l’unicità della politica monetaria.

L’argomento “storico” è l’inesistenza storica di un potere monetario cui non fosse associato un potere politico, o più brevemente che non è mai esistita una moneta senza uno specifico Governo. Sembra logico, intuitivo, corretto e solido… e invece è un ribaltamento della realtà.

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page

I Difetti della Più’ Bella del Mondo

6 Votes | Average: 5 out of 56 Votes | Average: 5 out of 56 Votes | Average: 5 out of 56 Votes | Average: 5 out of 56 Votes | Average: 5 out of 5 (6 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...

July 4th, 2014 by Leonardo

369 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Santo Scarfone

 

Tante volte abbiamo sentito definire la Costituzione italiana «la più bella del mondo». Tante volte abbiamo ascoltato la retorica di chi ricorda il lavoro di cesello fatto tra fazioni politiche opposte, che misero da parte i rancori per dare alla neonata Repubblica un testo di rango elevato. Abbiamo sentito parlare della Costituzione come dell’esempio della buona politica, dell’Italia che, pur fiaccata dalle atrocità della guerra, ripartiva con maggior tenacia. Tuttavia, il rischio che si cela dietro manifestazioni di questo tipo è quello dell’autocelebrazione che si trasforma in stucchevole caricatura. È sempre bene che, accanto ai valori positivi che sono stati all’origine dell’esperienza della costituente, si facciano notare alcune delle perplessità che talune disposizioni costituzionali fanno sorgere oggi come nel 1948.

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page

Indottrinamento: una Canzone

1 Votes | Average: 3 out of 51 Votes | Average: 3 out of 51 Votes | Average: 3 out of 51 Votes | Average: 3 out of 51 Votes | Average: 3 out of 5 (1 voti, media: 3 su 5)
Loading ... Loading ...

July 2nd, 2014 by Leonardo

259 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Leonardo, IHC

 

Questo non è un articolo di economia, tanto meno austriaca. Non è nemmeno un articolo. Questo è solo uno spunto di riflessione, una suggestione forse.

Vi propongo di ascoltare una canzone, cliccando sull’immagine qui accanto (trucchetto già adottato qui – quanti se ne erano accorti?), di goderne, di leggerne il testo (qui sotto in inglese, seguito dalla mia libera traduzione), e di riflettere.

Poi, chi vorrà, mi dirà.

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page

Immigrazione e Rispetto: le Contraddizioni dell’Occidente

6 Votes | Average: 5 out of 56 Votes | Average: 5 out of 56 Votes | Average: 5 out of 56 Votes | Average: 5 out of 56 Votes | Average: 5 out of 5 (6 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...

June 30th, 2014 by Leonardo

401 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Santo Scarfone

 

È il 29 settembre 2001. Sul Corriere della sera appare un articolo destinato a diventare un pezzo di storia del giornalismo italiano. Il titolo è "La rabbia e l’orgoglio", lo stile inconfondibile quello di Oriana Fallaci. La tesi contenuta al suo interno è semplice: quando noi (gli occidentali) andiamo all’estero rispettiamo le tradizioni e i costumi del posto, cosa che loro (gli orientali) non fanno quando vengono da noi. Questa idea si è diffusa negli anni all’interno del tessuto sociale, anche grazie al contributo letterario della stessa Fallaci. Ma corrisponde alla realtà?

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page

Spesa e Spesa e Spesa a Tutti i Costi: ce lo Chiede il PIL

3 Votes | Average: 4 out of 53 Votes | Average: 4 out of 53 Votes | Average: 4 out of 53 Votes | Average: 4 out of 53 Votes | Average: 4 out of 5 (3 voti, media: 4 su 5)
Loading ... Loading ...

June 26th, 2014 by Leonardo

394 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Leonardo, IHC

 

La mia dolce metà ha recentemente, con viva e vibrante soddisfazione di entrambi, preso parte ad un favoloso incidente che a carambole terminate ha contato n.5 persone, n.3 automezzi, n.1 muri e n.1 cartelli stradali coinvolti (pedoni non pervenuti). La mia (metà di) automobile è da buttar via. Uscita da ’sto casino con l’inversione della lordosi delle vertebre cervicali, cosa mai la mia donna avrebbe potuto dirmi se non ma questo incidente, con quel che costerà di danni avvocati e rimpiazzo dell’auto, farà aumentare il PIL?.

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page

La Ripresa Non Arriva, si Costruisce

5 Votes | Average: 5 out of 55 Votes | Average: 5 out of 55 Votes | Average: 5 out of 55 Votes | Average: 5 out of 55 Votes | Average: 5 out of 5 (5 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...

June 24th, 2014 by Leonardo

366 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Santo Scarfone

 

Il futuro non è scritto è un bel film del 2002 che racconta la vita di Joe Stummer, chitarrista e cantante dei The Clash. Ma il futuro non è scritto dovrebbe essere anche il modo di approcciare ai nostri problemi. Il futuro non è un traguardo immutabile che attende il nostro arrivo. Il futuro non è ciò che sarà, ma il risultato di ciò che faremo. Affermazione ancora più vera in campo economico. Il futuro economico di un Paese si plasma attraverso l’attività creativa degli imprenditori. Non esiste futuro se l’attiva imprenditoriale è assente.

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page

Eredità Zero (per il Vostro Bene)

4 Votes | Average: 5 out of 54 Votes | Average: 5 out of 54 Votes | Average: 5 out of 54 Votes | Average: 5 out of 54 Votes | Average: 5 out of 5 (4 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...

June 20th, 2014 by Leonardo

460 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Leonardo, IHC

 

Una chiacchierata con il twittatore da battaglia @theExtremista mi ha ricordato l’ultima moda dei wannabe-liberali che imperversano nella rete: sostenere una tassa di successione al 100%. La ratio segue dal caposaldo liberale dell’uguaglianza dei punti di partenza combinato con la diversa ricchezza delle famiglie: dato che le opportunità sono maggiori per chi è più ricco, e che i figli dei più ricchi erediteranno più risorse, l’uguaglianza dei punti di partenza si ottiene facendo ereditare a tutti la stessa somma o più precisamente nulla. Mi dispiace urtare la sensibilità di alcuni amici, ma questa è nel migliore dei casi solo una applicazione del socialismo, e nel peggiore –  se qualificata come “liberale” – un’enorme stronzata.

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page

Non Sparate a Zero sulle Armi da Fuoco!

5 Votes | Average: 5 out of 55 Votes | Average: 5 out of 55 Votes | Average: 5 out of 55 Votes | Average: 5 out of 55 Votes | Average: 5 out of 5 (5 voti, media: 5 su 5)
Loading ... Loading ...

June 17th, 2014 by Leonardo

367 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Santo Scarfone

 

Dopo la sparatoria di pochi giorni fa in un liceo nell’Oregon, nella quale ha perso la vita uno studente, il presidente Obama ha chiesto nuovamente al Congresso di riflettere sulla necessità di norme più rigorose in materia di armi da fuoco. A differenza di quanto si crede da questa parte dell’Atlantico, il dibattito non ruota sullo scontro tra i buoni propositi dei due grandi partiti e le resistenze delle lobby delle armi. La questione è molto più complessa e vede fronteggiarsi all’interno della società americana due posizioni molto chiare e distinte tra di loro. Da una parte, ci sono coloro che vedono in una legge organica e rigorosa sul tema l’unica via d’uscita per contrastare l’elevato tasso di criminalità. D’altra parte, ci sono coloro che sono contrari a qualsiasi tentativo di limitare ciò che considerano il loro diritto di possedere armi da fuoco.

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page

Oltre la Curva di Laffer: le Intuizioni di Colombatto

1 Votes | Average: 4 out of 51 Votes | Average: 4 out of 51 Votes | Average: 4 out of 51 Votes | Average: 4 out of 51 Votes | Average: 4 out of 5 (1 voti, media: 4 su 5)
Loading ... Loading ...

June 11th, 2014 by Leonardo

360 Views - Segnala questo Articolo/Pagina

di Leonardo, IHC

 

Il prof. Enrico Colombatto ha piazzato un interessante paper sulla Review of Austrian Economics (vol. 26, n.4) dal titolo An alternative to the Laffer curve: Theory and consequences (oggetto anche di seminario presso l’IBL). Ritengo che il modello grafico (in teoria formalizzabile algebricamente) elaborato possa divenire in futuro uno strumento per interessanti indagini su alcune evoluzioni culturali e loro interazioni con l’ambiente economico che differenziano ad esempio l’Italia dalla Germania e dalla Svezia. Qui cercherò di rendere sinteticamente il contenuto del paper che più mi interessa.

Continua a leggere l’articolo

Spediscilo ad un amico in PDF www.pdf24.org

Print This Post/Page